Cultura aziendale del lavoro da remoto: 5 consigli per migliorarla nel 2022

Cultura aziendale del lavoro da remoto: 5 consigli per migliorarla nel 2022

cultura aziendale smart working

Prevedere e attuare una cultura aziendale del lavoro a distanza è fondamentale per il successo delle aziende, specialmente per quelle operanti nel settore ICT. 

La questione è spesso sottovalutata dai manager aziendali ma è uno degli aspetti presi più in considerazione dai dipendenti: il 47% delle persone in cerca di lavoro afferma che il motivo principale per cui cerca una occupazione è la “cultura aziendale”

Oltre un terzo dei lavoratori dichiara che rifiuterebbe un lavoro se giudicasse la cultura dell’azienda non adatta.

Con la rapida crescita del lavoro a distanza in un mondo post-pandemia è necessario adattare le policy aziendali per renderle compatibili con la nuova organizzazione lavorativa.

Le principali motivazioni sono:

  • ridurre il tasso di turnover dei lavoratori
  • rendere partecipi i collaboratori da remoto
  • aumentare la produttività
  • favorire il lavoro di squadra tra team in ufficio e da remoto

Come costruire una cultura che superi i muri dell’azienda

È facile elencare e comprendere i benefici dell’adozione di una cultura aziendale adatta allo smart working, non è però altrettanto facile da attuare.

Per questo motivo, in questo articolo troverai alcuni consigli per facilitare il tuo lavoro e rendere la tua azienda più produttiva e inclusiva.

  1. Stabilire chiaramente la missione e i valori aziendali

Quando si parla di cultura aziendale, uno dei punti di partenza migliori è lo sviluppo, la pianificazione e il rispetto della missione e dei valori aziendali. 

La condivisione di un obiettivo e di principi comuni è uno dei motivi per cui la cultura aziendale è importante.

Assicurarsi che tutti i dipendenti condividono la stessa missione e gli stessi valori nel loro lavoro quotidiano è un ottimo modo per costruire lealtà, unità e fiducia tra i colleghi.

La maggior parte dei professionisti delle risorse umane afferma che i dipendenti probabilmente non sanno nemmeno quali siano i valori dell’azienda, nonostante sia un aspetto fondamentale per un’azienda.

  1. Onboarding equo e significativo

L’inserimento di un dipendente in ufficio è abbastanza semplice. 

Si condividono i valori dell’azienda, si consegnano i documenti necessari, si fa visitare l’ufficio e si presentano le persone importanti dell’edificio.

Per migliorare la cultura dei team remoti, è fondamentale offrire ai lavoratori remoti un’esperienza di onboarding altrettanto ben congegnata.

Abbiamo pubblicato un articolo di approfondimento sul nostro blog.

  1. Migliorare la comunicazione e coinvolgere tutto il team

Come lavoratore remoto, non c’è niente di più frustrante che sentirsi dire che si è persa una conversazione importante o una riunione riguardante il proprio lavoro, semplicemente perché non si era in ufficio quando l’argomento è stato affrontato.

Quando si pianificano le riunioni aziendali, assicuratevi di invitare i dipendenti remoti e che abbiano il tempo di pianificare in anticipo la partecipazione alla riunione.

  1. Stabilire una chiara organizzazione lavorativa per migliorare il lavoro di squadra

Per eliminare la frustrazione e la confusione tra i dipendenti in ufficio e i lavoratori remoti, è essenziale stabilire una chiara politica di lavoro che si applichi a tutti i dipendenti.

Alcune domande che dovresti porti per fare chiarezza su questo tema sono:

  • quando ti aspetti che i lavoratori a distanza siano “in ufficio”, cioè che lavorino e siano disponibili per una risposta rapida?
  • qual è l’orario ragionevole in cui un dipendente in ufficio dovrebbe aspettarsi di ricevere una risposta da un dipendente remoto, o viceversa?
  • quali tecnologie possono essere utilizzate da tutti per comunicare, chiamarsi e gestire progetti?
  • come verranno comunicati i giorni di ferie o malattia e altri momenti “fuori ufficio”, in modo che tutti i dipendenti siano consapevoli della disponibilità dei loro colleghi?

Favorendo la condivisione di queste informazioni potrai prevenire future frustrazioni, aumentando il morale e garantendo un’elevata produttività.

  1. Organizzate frequenti attività di team-building

Quando i team non si trovano fisicamente nello stesso luogo ogni giorno, è difficile costruire l’unità del team.

È possibile risolvere questo problema stabilendo un programma e/o una routine regolare per il team, in cui ognuno sappia quando si svolge un determinato lavoro e quale sia il suo ruolo.

Ecco alcune semplici idee:

  • crea un canale di comunicazione (ad esempio un canale su Google Chat o altra app di messaggistica) “solo per divertimento” in cui non è consentito lavorare, ma solo conversare in modo divertente
  • incoraggia la condivisione di hobby e altri interessi durante le riunioni per aiutare i tuoi collaboratori a vedere i colleghi di lavoro a distanza come esseri umani
  • se il budget lo consente, prendi in considerazione l’idea di organizzare attività di team-building in cui i lavoratori remoti si riuniscono di persona.

Conclusione

Il lavoro a distanza non è destinato a scomparire.

Spetta quindi alle aziende creare la giusta cultura aziendale adatta al lavoro smart.

Come per qualsiasi altro tipo di cultura, non sarà perfetta fin dal primo giorno. 

Anzi, probabilmente non sarà mai perfetta. Ma i vantaggi di una solida cultura del lavoro a distanza valgono lo sforzo.

Gli smart workers soddisfatti sono più produttivi, fanno risparmiare soldi all’azienda e restano in azienda più a lungo.

Se non hai ancora dedicato del tempo alla costruzione della cultura aziendale della tua società, ricorda che in un mercato altamente competitivo come quello dell’ICT è necessario attuare tutte le migliori strategie per attirare i migliori sviluppatori software.

Sei alla ricerca di Partner IT e Software Developer esperti per lo sviluppo del tuo software?

Inviaci la tua richiesta, ti contatteremo in tempi brevi per trovare la migliore soluzione per la tua esigenza.

Richiesta inoltrata. Ti contatteremo a breve
Si è verificato qualche problema durante l'invio. Riprova o scrivici una mail
cultura aziendale smart working

Prevedere e attuare una cultura aziendale del lavoro a distanza è fondamentale per il successo delle aziende, specialmente per quelle operanti nel settore ICT. 

La questione è spesso sottovalutata dai manager aziendali ma è uno degli aspetti presi più in considerazione dai dipendenti: il 47% delle persone in cerca di lavoro afferma che il motivo principale per cui cerca una occupazione è la “cultura aziendale”

Oltre un terzo dei lavoratori dichiara che rifiuterebbe un lavoro se giudicasse la cultura dell’azienda non adatta.

Con la rapida crescita del lavoro a distanza in un mondo post-pandemia è necessario adattare le policy aziendali per renderle compatibili con la nuova organizzazione lavorativa.

Le principali motivazioni sono:

  • ridurre il tasso di turnover dei lavoratori
  • rendere partecipi i collaboratori da remoto
  • aumentare la produttività
  • favorire il lavoro di squadra tra team in ufficio e da remoto

Come costruire una cultura che superi i muri dell’azienda

È facile elencare e comprendere i benefici dell’adozione di una cultura aziendale adatta allo smart working, non è però altrettanto facile da attuare.

Per questo motivo, in questo articolo troverai alcuni consigli per facilitare il tuo lavoro e rendere la tua azienda più produttiva e inclusiva.

  1. Stabilire chiaramente la missione e i valori aziendali

Quando si parla di cultura aziendale, uno dei punti di partenza migliori è lo sviluppo, la pianificazione e il rispetto della missione e dei valori aziendali. 

La condivisione di un obiettivo e di principi comuni è uno dei motivi per cui la cultura aziendale è importante.

Assicurarsi che tutti i dipendenti condividono la stessa missione e gli stessi valori nel loro lavoro quotidiano è un ottimo modo per costruire lealtà, unità e fiducia tra i colleghi.

La maggior parte dei professionisti delle risorse umane afferma che i dipendenti probabilmente non sanno nemmeno quali siano i valori dell’azienda, nonostante sia un aspetto fondamentale per un’azienda.

  1. Onboarding equo e significativo

L’inserimento di un dipendente in ufficio è abbastanza semplice. 

Si condividono i valori dell’azienda, si consegnano i documenti necessari, si fa visitare l’ufficio e si presentano le persone importanti dell’edificio.

Per migliorare la cultura dei team remoti, è fondamentale offrire ai lavoratori remoti un’esperienza di onboarding altrettanto ben congegnata.

Abbiamo pubblicato un articolo di approfondimento sul nostro blog.

  1. Migliorare la comunicazione e coinvolgere tutto il team

Come lavoratore remoto, non c’è niente di più frustrante che sentirsi dire che si è persa una conversazione importante o una riunione riguardante il proprio lavoro, semplicemente perché non si era in ufficio quando l’argomento è stato affrontato.

Quando si pianificano le riunioni aziendali, assicuratevi di invitare i dipendenti remoti e che abbiano il tempo di pianificare in anticipo la partecipazione alla riunione.

  1. Stabilire una chiara organizzazione lavorativa per migliorare il lavoro di squadra

Per eliminare la frustrazione e la confusione tra i dipendenti in ufficio e i lavoratori remoti, è essenziale stabilire una chiara politica di lavoro che si applichi a tutti i dipendenti.

Alcune domande che dovresti porti per fare chiarezza su questo tema sono:

  • quando ti aspetti che i lavoratori a distanza siano “in ufficio”, cioè che lavorino e siano disponibili per una risposta rapida?
  • qual è l’orario ragionevole in cui un dipendente in ufficio dovrebbe aspettarsi di ricevere una risposta da un dipendente remoto, o viceversa?
  • quali tecnologie possono essere utilizzate da tutti per comunicare, chiamarsi e gestire progetti?
  • come verranno comunicati i giorni di ferie o malattia e altri momenti “fuori ufficio”, in modo che tutti i dipendenti siano consapevoli della disponibilità dei loro colleghi?

Favorendo la condivisione di queste informazioni potrai prevenire future frustrazioni, aumentando il morale e garantendo un’elevata produttività.

  1. Organizzate frequenti attività di team-building

Quando i team non si trovano fisicamente nello stesso luogo ogni giorno, è difficile costruire l’unità del team.

È possibile risolvere questo problema stabilendo un programma e/o una routine regolare per il team, in cui ognuno sappia quando si svolge un determinato lavoro e quale sia il suo ruolo.

Ecco alcune semplici idee:

  • crea un canale di comunicazione (ad esempio un canale su Google Chat o altra app di messaggistica) “solo per divertimento” in cui non è consentito lavorare, ma solo conversare in modo divertente
  • incoraggia la condivisione di hobby e altri interessi durante le riunioni per aiutare i tuoi collaboratori a vedere i colleghi di lavoro a distanza come esseri umani
  • se il budget lo consente, prendi in considerazione l’idea di organizzare attività di team-building in cui i lavoratori remoti si riuniscono di persona.

Conclusione

Il lavoro a distanza non è destinato a scomparire.

Spetta quindi alle aziende creare la giusta cultura aziendale adatta al lavoro smart.

Come per qualsiasi altro tipo di cultura, non sarà perfetta fin dal primo giorno. 

Anzi, probabilmente non sarà mai perfetta. Ma i vantaggi di una solida cultura del lavoro a distanza valgono lo sforzo.

Gli smart workers soddisfatti sono più produttivi, fanno risparmiare soldi all’azienda e restano in azienda più a lungo.

Se non hai ancora dedicato del tempo alla costruzione della cultura aziendale della tua società, ricorda che in un mercato altamente competitivo come quello dell’ICT è necessario attuare tutte le migliori strategie per attirare i migliori sviluppatori software.

Sei alla ricerca di Partner IT e Software Developer esperti per lo sviluppo del tuo software?

Inviaci la tua richiesta, ti contatteremo in tempi brevi per trovare la migliore soluzione per la tua esigenza.

Richiesta inoltrata. Ti contatteremo a breve
Si è verificato qualche problema durante l'invio. Riprova o scrivici una mail